Elena Rapita, soprano

Elena Rapita, soprano

Si è laureata in canto lirico presso l’Accademia di musica “Gnessin” di Mosca nella classe di Natalja
Troyzkaya. Ha seguito master class in Spagna con Monserrat Caballé e Mady Mesplé e, in Italia,
con Wilma Vernocchi, Annamaria Ferrante, Luciana D’Intino, Fulvio Massa. Nel 2008 inoltre si diploma in canto
lirico presso il Conservatorio G.B.Martini di Bologna nella classe di Wilma Vernocchi.
Premiata in diversi concorsi tra cui ricordiamo il “Giulio Neri” di Torrita di Siena, ha vinto per due
anni consecutivi il premio indetto dalla Fondazione Zucchelli di Bologna.
Elena Rapita si è esibita nelle principali città russe e nel 2004 è entrata a far parte della compagnia
di canto del Teatro Novaja Opera di Mosca, partecipando così alle produzioni operistiche tra cui
ricordiamo Cenerentola e Stabat Mater di Rossini, Esmeralda di Dargomitsky, Evgeny Onegin di
Caykovskij.
Ha partecipato in Italia a numerosi concerti e gala lirici, cantando tra l’altro al Teatro Manzoni di
Bologna, Teatro Persio Flacco di Volterra, Teatro Sociale d Rovigo. Ha debuttato al Teatro
Comunale di Bologna nell’opera Paolo e Francesca di L. Mancinelli (ruolo di Francesca) e ha
cantato nel Barbiere di Siviglia di Rossini per il Bologna Festival al Teatro Antoniano.
È soprano solista della compagnia di opera e operetta “Teatro Musica Novecento” di Reggio Emilia, con la
quale si esibisce nei principali teatri italiani nei ruoli principali di “Vedova allegra”, “Il paese dei
campanelli”, “La principessa della Czarda”, “Al cavallino bianco” ecc.