Scugnizza

Scugnizza
Scugnizza
Scugnizza
Scugnizza

Nella gaia cornice del golfo napoletano, due scugnizzi innamorati, TOTO’ e SALOME’, conducono una vita spensierata. Sempre a Napoli si trovano alcuni turisti americani, il ricco vedovo TOBY GUTTER, sua figlia GABY ed il suo segretario CHIC, che vengono a sconvolgere, per un breve periodo, la vita dei popolani. Le bellissime melodie di Costa interpretano un mondo che è un insieme di spontaneità e nostalgia (Salomè, Una rondine non fa primavera, Napoletana come canti tu, Veder Napoli e poi morir), altre rimandano all’opera verista e alle romanze pucciniane (In riva al mare tutta bianca una casetta).